26 aprile 1945: la resa dei tedeschi – ANGELO BORSETTA, AMBROGIO CASTIGLIONI, GIOVANNI GALBERSANINI

26 aprile 1945: la resa dei tedeschi

ANGELO BORSETTA, AMBROGIO CASTIGLIONI, GIOVANNI GALBERSANINI

“I tedeschi avevano però minato i bunkers e alcune zone dello stabilimento collegando fra loro, con fili elettrici, le spolette degli ordigni.

Abbiamo allora interpellato la “Lombarda” perchè togliesse la corrente e abbiamo portato giù un gruppo di tedeschi che ha disinnescato tutto.”

26 aprile 1945: la resa dei tedeschi – ANGELO BORSETTA, AMBROGIO CASTIGLIONI

26 aprile 1945: la resa dei tedeschi

ANGELO BORSETTA, AMBROGIO CASTIGLIONI

“Solo allora confluirono verso lo stabilimento anche i partigiani che erano appostati sulla costa di Prospiano e di Marnate.

I tedeschi erano trincerati nel Comando ma i partigiani erano nascosti dietro i serbatoi della nafta; quando furono vicini, sul retro non dalla parte della ferrovia, spararono e uccisero cinque tedeschi.

Questi furono poi sepolti nel cimitero di Olgiate e furono mandate in Germania le targhette di riconoscimento personale.

Questi morti vennero ritirati dai tedeschi alcuni anni dopo.”