I deportati olgiatesi

Tratto da “I deportati politici dell’Alto Milanese nei lager Nazisti – Busto Arsizio, Gallarate, Arluno – Castano Primo, Legnano, Magenta, Rho, Saronno” Edito da Mimesis di Luigi Marcon, Giancarlo Restelli, Alfonso Rezzonico

 

Pagine 222 -223

Olgiate Olona

Grandini Cammillo

Nato il 7 agosto 1909 ad Olgiate Olona VA. Amministratore di immobili. Arrestato a Milano. Deportato a Fossoli il 27 aprile 1944. Deportato da Fossoli a Bolzano il 5 agosto 1944, giunge a Mathausen il 7 agosto 1944 (trasporto nr. 73). Primo numero di matricola 82378; classificato con la categoria Shutz (motivi di sicurezza). Mestiere dichiarato funzionario. E’ trasferito a Gusen (Mathausen). Liberato a Gusen dall’armata americana il 5 maggio 1945.

Intervista di Dario Venegoni a Gianfranco Maris, 4/3/2005: “Gusen ci fu  un sabotaggio e tutti quelli del suo gruppo furono massacrati di botte”.

Guidi Mario

Nato il 5 gennaio 1926 a Olgiate Olona. Arrestato a Olgiate Olona dai fascisti il 1 ottobre 1944. Dopo un mese di carcere a San Vittore è deportato da Bolzano il 19 gennaio 1945. Giunge a Flossenbuerg il 23 gennaio 1945. Primo numero di matricola 43761: classificato con la categoria Pol (motivi politici). E’ trasferito a Altenhammer (Flossenbuerg) il 29 marzo 1945. E’ trasferito a Flossenbuerg il 29 marzo 1945. Liberato dagli americani il 7 maggio del ’45 durante una “marcia della morte”. Torna in Italia nel luglio 45.Si veda sezione testimonianze.

Mandelli Aquilino

Nato il 23 settembre 1908 a Milano. Schedato in CPC. Arrestato a Olgiate Olona. Giunge a Mathausen il 21 febbraio 1944. Primo numero di matricola 53418: classificato come categoria Schutz. Mestiere dichiarato meccanico. E’ trasferito a Schwechat-Florisdorf (Mathausen) . E’ trasferito a Gusen (Mathausen). Deceduto l’8 marzo 1945 a Mathausen.

Nava Ezio

Nato il 5 aprile 1912 a Olgiate Olona. Giunge a Dachau il 22 settembre 1943. Primo numero di matricola 55096; classificato con la categoria AZR (categoria asociali). Mestiere muratore. E’ trasferito a Buchenwald il 20 gennaio 1945, numero di matricola 131333. Qui viene classificato Pol. Liberato a Buchenwald all’armata americana.

 

Lager di Mauthausen

Nell’ultima pagina del Libro relativa alla relazione di “Tullio” c’è un’appendice del rag. Macchi che parla espressamente del Campo di Concentramento di Mauthausen: è evidente che per un approfondimento storico si rimanda alla consultazione di testi in biblioteca o nella già citata rete bibliotecaria intercomunale ma sul web si trova una scheda riassuntiva a questo link:

https://it.wikipedia.org/wiki/Campo_di_concentramento_di_Mauthausen#cite_note-8

Ringraziamo a conclusione del lavoro storico, le collaborazioni fotografiche del Partigiano Colombo Mario e  Gian Pietro Galli per il suo contributo operativo per delle relazioni scritte (dallo sviluppo del fascismo al recupero della traccia del Prof. Ampollini sulla Giornata della Memoria).

Costituiremo la pagina “Posta” solo se ci è dato il consenso da parte degli interessati che hanno già scritto via e.mail o ci scriveranno.

E’ disponibile anche un telefono quacchero di supporto al blog, totalmente gratuito: vi chiameremo se lasciate un vostro recapito telefonico per illustrare la funzionalità del sito e le possibilità di ricerca in esso: Potete a questo scopo mandare un SMS al 392/ 1943729 o inviare un messaggio elettronico. Il servizio cristiano è gratuito anche per i cellulari. E’ gradito segnalare l’orario preferito per il contatto.

Grazie di averci seguito fin qui nella costruzione del blog.