Il Patrocinio del libro sui deportati Alto Milanese è ANPI Legnano

Una certa vena polemica su un testo digitalizzato e patrocinato dall’ANPI di Legnano: il blogger, che si è ormai congedato, invita tutti a scrivere all’Anpi di Legnano per le domande relative al testo riportato fedelmente.

Lasciano il tempo che trovano le affermazioni senza la citazione delle fonti. Tutte. Inutili.

Il compito di Benazzi è così esaurito.

Un cordiale shalom

Deportati Medio Olona

Fagnano Olona

Cagnona Annibale e Franco

Nato il 4 maggio 1918 a Fagnano Olona (VA). Meccanico. Partigiano nella Divisione Alto Milanese. Arrestato a Fagnano Olona il 4 settembre 1944. Deportato da Milano il 20 settembre 1944. Deportato da Bolzano il 5 ottobre 1944, giunge a Dachau il 9 ottobre 1944. Primo numero di matricola 113255; classificato con la categoria Shutz. Deceduto il 25 gennaio 1945 a Muehldorf (Dachau). Tumulato a Meuhldorf in una tomba comune.

Certificato di nascita del Comune di Fagnano Olona fornito da Lara Mantovani.

Gorla Pietro

Classe 1926, nato a Fagnano Olona ma solbiatese di adozione, fu partigiano in Val Grande nella Brigata “Beltrami”. Fu deportato nei campi di concentramento tedeschi, in particolare nel carcere di Bernau e poi nel KZ di Dachau. Sopravvissuto.

Si veda Testimonianze nel testo “I deportati politici dell’Alto Milanese nei Lager Nazisti”.

Lomazzi Ugo

Nato il 17 novembre 1923 a Fagnano Olona. Partigiano nella divisione Alto Milanese. Arrestato il 14 agosto 1944. Deportato da Milano il 20 settembre 1944, giunge a Dachau il 9 ottobre 1944. Primo numero di matricola 113370, classificato con la categoria Shutz. Mestiere dichiarato meccanico. E’ trasferito a Bad Gandersheim (Buchenwald) tra il 27 e il 30 ottobre 1944, dove arriva il 18 novembre 1944; numero di matricola 96462. Qui viene classificato Pol. Liberato a Bad Ganderheim.

In una lettera indirizzata al CNL di Fagnano Olona il 31 ottobre 1945, firmata con Cagnola, dichiara di “essere ammalato a seguito di torture e patimenti subiti”, di essere disoccupato e impossibilitato al momento “a lavorare per motivi di salute”.

Vanzini Enrico

Nato il 18 novembre 1922 a Fagnano Olona. Arrestato a Ingolstadt. Giunge a Dachau il 9 novembre 1944. Primo numero di matricola 123343; classificato con la categoria Shutz. Liberato a Dachau.

 

Gorla Maggiore 

Gianni o Giani Arcangelo

Nato il 28 ottobre 1924 a Gorla Maggiore VA. Arrestato a Tortona (?). Giunge a Dora il 9 maggio 1944. Primo numero di matricola 0528, classificato con la categoria Kgf. E’ trasferito a Kdo Bleiherode (Dora). Il deportato era sicuramente un IMI (Internato Militare italiano) trasferito in KZ per lavorare nell’industria bellica tedesca.

 

Solbiate Olona

Girola Pietro

Nato il 16 settembre 1914 a Solbiate Olona VA. Contadino. Soldato nell’esercito italiano reagisce ai tedeschi dopo l’otto settembre 1943. Incarcerato a Peschiera del Garda. Parte da Peschiera il 20 settembre con altri 1788 militari. Giunge a Dachau il 22 settembre 1943. Primo numero di matricola 53979; classificato con la categoria AZR. Deceduto il 9 aprile 1944 a Dachau-

Si veda la sezione testimonianze del testo citato prima.

Moroni Pietro

Nato il 17 ottobre 1906  a Solbiate Olona. artigiano appartenente alla 102 Garibaldi. Arrestato a Olgiate Olona nella bottega del padre dopo un fallito attentato al Commissario di Busto Arsizio Mazzeranghi- Torturato a Busto Arsizio e a Varese. Deportato da Milan a Bolzano il 17 ottobre 1944. Primo numero di matricola 110338; classificato con la categoria Schutz. Mestiere dichiarato fucinatore. E’ trasferito ad Auschwitz il 2 dicembre 1944. E’ trasferito a Buchenwald il 22 gennaio 1945, numero di  matricola 119320. Deceduto il 6 marzo 1945 a Ohrdruf (Bunchenwald).

Si veda la sezione testimonianze del testo citato prima.

Ravanelli Paolo

Nato il 17 marzo 1921 a Solbiate Olona. Fabbro. Deportato da Milano il 10 aprile 1944 giunge a Bolzano. Matricola 10852.

Benazzi Maurizio si congeda con questo articolo dal blog http://www.anpimedioolona.eu

Un ringraziamento ai lettori e alle lettrici!

 

 

I deportati olgiatesi

Tratto da “I deportati politici dell’Alto Milanese nei lager Nazisti – Busto Arsizio, Gallarate, Arluno – Castano Primo, Legnano, Magenta, Rho, Saronno” Edito da Mimesis di Luigi Marcon, Giancarlo Restelli, Alfonso Rezzonico

 

Pagine 222 -223

Olgiate Olona

Grandini Cammillo

Nato il 7 agosto 1909 ad Olgiate Olona VA. Amministratore di immobili. Arrestato a Milano. Deportato a Fossoli il 27 aprile 1944. Deportato da Fossoli a Bolzano il 5 agosto 1944, giunge a Mathausen il 7 agosto 1944 (trasporto nr. 73). Primo numero di matricola 82378; classificato con la categoria Shutz (motivi di sicurezza). Mestiere dichiarato funzionario. E’ trasferito a Gusen (Mathausen). Liberato a Gusen dall’armata americana il 5 maggio 1945.

Intervista di Dario Venegoni a Gianfranco Maris, 4/3/2005: “Gusen ci fu  un sabotaggio e tutti quelli del suo gruppo furono massacrati di botte”.

Guidi Mario

Nato il 5 gennaio 1926 a Olgiate Olona. Arrestato a Olgiate Olona dai fascisti il 1 ottobre 1944. Dopo un mese di carcere a San Vittore è deportato da Bolzano il 19 gennaio 1945. Giunge a Flossenbuerg il 23 gennaio 1945. Primo numero di matricola 43761: classificato con la categoria Pol (motivi politici). E’ trasferito a Altenhammer (Flossenbuerg) il 29 marzo 1945. E’ trasferito a Flossenbuerg il 29 marzo 1945. Liberato dagli americani il 7 maggio del ’45 durante una “marcia della morte”. Torna in Italia nel luglio 45.Si veda sezione testimonianze.

Mandelli Aquilino

Nato il 23 settembre 1908 a Milano. Schedato in CPC. Arrestato a Olgiate Olona. Giunge a Mathausen il 21 febbraio 1944. Primo numero di matricola 53418: classificato come categoria Schutz. Mestiere dichiarato meccanico. E’ trasferito a Schwechat-Florisdorf (Mathausen) . E’ trasferito a Gusen (Mathausen). Deceduto l’8 marzo 1945 a Mathausen.

Nava Ezio

Nato il 5 aprile 1912 a Olgiate Olona. Giunge a Dachau il 22 settembre 1943. Primo numero di matricola 55096; classificato con la categoria AZR (categoria asociali). Mestiere muratore. E’ trasferito a Buchenwald il 20 gennaio 1945, numero di matricola 131333. Qui viene classificato Pol. Liberato a Buchenwald all’armata americana.