Lettera di Moroni Pietro ai genitori

due

Carissimi Genitori, dolente sono a non avervi potuto prima di oggi dare mie nuove; ma eccomi informandovi del mio ottimo stato di salute; e così spero simile di voi tutti; viaggio ottimo e spero appena vi giunge questa mia con premura mi date vostre nuove, facendomi pervenire quanto mi è necessario e quanto mi abbisogna di necessità. Mi spedite denari che ne sono sprovvisto e una cassettina formata a pacco postale che non sia superiore a Kk. 9 fuori l’imballaggio.

Unirete cartine, tabacco, fiammiferi, qualche cosa da mangiare ma che sia roba che non va a male lungo il viaggio e pane secco e un maglione e qualche paio di calze. Attendo al più presto. Vi fò presente che ora sono Germanese e addio a Busto. Arrivederci presto. Vi bacio e auguro ogni bene a tutti. Con affetto vostro aff. Figlio Pierino.

uno