Evviva

Malta è il 45° stato a ratificare il Trattato di Proibizione delle Armi Nucleari

21.09.2020 – New York – International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Malta è il 45° stato a ratificare il Trattato di Proibizione delle Armi Nucleari
(Foto di Ican)

Malta è diventata il 45° Stato a ratificare il Trattato di proibizione delle armi nucleari. Ha depositato il suo strumento di ratifica il 21 settembre 2020, quando i leader mondiali si sono riuniti per commemorare il 75° anniversario delle Nazioni Unite. La mossa è coincisa anche con il Giorno dell’Indipendenza di Malta, che segna la data in cui il Paese ha dichiarato la propria indipendenza dal Regno Unito, uno Stato armato di armi nucleari, nel 1964.

Ora sono necessarie solo altre cinque ratifiche per far entrare in vigore il trattato.

Il rappresentante permanente di Malta presso le Nazioni Unite, l’ambasciatrice Vanessa Frazier, ha firmato il trattato il 25 agosto, meno di un mese prima che il Paese lo ratificasse. Il ministero degli Esteri ha dichiarato che la sua decisione di diventare parte del trattato ha sottolineato “l’impegno incrollabile di Malta verso la non proliferazione nucleare, ed evidenzia il suo impegno verso il raggiungimento della prosperità attraverso la pace”.

Malta ha partecipato ai negoziati del TPAN nel 2017 ed è stata tra le 122 nazioni che hanno votato per l’adozione del testo finale. Il trattato vieta in modo completo e categorico le armi nucleari e stabilisce un quadro giuridico per l’eliminazione delle scorte esistenti. Inoltre impone l’assistenza alle vittime dell’uso e dei test delle armi nucleari.

Nel 2016, Malta è stata tra i promotori della risoluzione dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite che ha stabilito il mandato formale per l’avvio dei negoziati nel 2017 su “uno strumento giuridicamente vincolante per vietare le armi nucleari, che porti alla loro totale eliminazione”. Un anno prima, è stato tra i 127 Stati che hanno sottoscritto un “impegno umanitario” a cooperare “negli sforzi per stigmatizzare, proibire ed eliminare le armi nucleari”.

Comunicato stampa


Un’altra grande figura femminile che ha attraversato con sguardo lucido e deciso due secoli si è spenta: Rossana Rossanda. Il Coordinamento Nazionale dei Docenti delle discipline dei Diritti Umani intende ricordare un’intellettuale di rara profondità e audacia: in un mondo in cui era molto più semplice conformarsi che “disobbedire”, Rossana Rossanda ha sempre rifiutato di chinare la testa durante il fascismo prima, impegnandosi come partigiana nella lotta alla dittatura, e subendo l’espulsione dal PCI in seguito, per aver aspramente criticato il Socialismo reale dell’Unione Sovietica, successivamente all’invasione di Praga.

“Guardo alle mie date – scriveva ne– a quindici anni è la guerra, a venticinque la guerra fredda, a trentacinque è il comitato centrale del più grosso partito comunista d’occidente, a quarantacinque questo partito si libera di me. A cinquantacinque eccomi qui, nel riflusso dell’onda d’una mareggiata di cui conosco le andate e i ritorni, e che mi trascinerà sempre” (Rossana Rossanda, Le altre. Conversazioni sulle parole della politica, Feltrinelli, 1989)

Fondò nel 1969 il Manifesto che divenne il punto di riferimento di molti giovani progressisti in opposizione alla società fortemente patriarcale e reazionaria di quei tempi.

Fu un’acuta osservatrice delle politiche internazionali, che seppe interpretare in modo molto attento e lungimirante.

“Manca nel nostro mondo il solo elemento in grado di sconfiggere Daesh, cioè un senso umano o oltre umano che non sia il successo nel denaro, che non a caso essi bruciano, o lo spettacolo inteso in senso proprio come distrazione dal reale.” (Rossana Rossanda, Rossana Rossanda: Se la guerra possa essere ingiusta ma utile, Inchiesta, 29 Novembre 2015)

Le sue parole suonano come un monito in considerazione del fatto che il 21 settembre ricorre la Giornata internazionale della pace, istituita il 30 novembre 1981 dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite tramite la risoluzione 36/6, la quale per essere salvaguardata deve diventare una priorità reale da parte di tutti i Governi, prima ancora degli introiti provenienti dall’industria bellica ai quali gli Stati Occidentali non riescono proprio a rinunciare. Perché si dovrebbe pensare alla qualità della vita e alla dignità della persona in ogni luogo della terra invece di mercificare gli esseri umani in nome del profitto.

“Noi, nel nostro piccolo di gente che non mira a essere deputato, abbiamo detto che siamo per un’Europa che faccia abbassare la cresta alla finanza, unifichi il suo disorientato fisco, investa sulla crescita selettiva ed ecologica, non solo difenda ma riprenda i diritti del lavoro. Non piacerà a tutti. Ma chi ci sta?” (Rossana Rossanda, Sbilanciamoci, 23/11/2012)

Ha contribuito all’evoluzione dei costumi e alla parità di genere anche fino a tarda età. È suo “il manifesto per un nuovo femminismo” pubblicato in un suo articolo su L’Espresso del 13 maggio 2019

“È importante che la battaglia per i diritti delle donne sia più estesa e condivisa possibile, contro una “cultura maschilista”, intesa anche nell’accezione di “senso comune” di derivazione greca, romana e giudaica, ma si dovrebbe dire anche egizia o cretese, culture che hanno in comune una visione binaria della sessualità, sulla quale si innesta il principio della famiglia patriarcale come “società naturale “, basata sulla divisione gerarchica fra maschio e femmina.” (Rossana Rossanda, Il manifesto per un nuovo femminismo, L’Espresso del 13 maggio 2019)

Indipendentemente dalle opinioni politiche, Rossana Rossanda fu uno spirito libero e battagliero, una persona che difendeva le proprie idee anche a costo dell’isolamento o del discredito. Pensare con la propria testa e rimanere saldi nelle proprie convinzioni non è semplice nell’attuale società, in cui “vendersi” diventa il modo più veloce per affermarsi. Proprio per questo tale personaggio può costituire un esempio di pensiero divergente costruttivo.

prof. Romano Pesavento

presidente CNDDU

(Coordinamento Nazionale Docenti per i Diritti Umani)

Noi faremo un abbonamento digitale per 7 giorni a settembre a Il Manifesto, in segno  di omaggio a Rossana e lo utilizzeremo come fonte informativa alternativa. Andiamo oltre il messaggio di dolore di ieri.

Grazie Rossana — Quaccheri e cristiani senza chiesa

——– Messaggio Inoltrato ——– Oggetto: Grazie per quello che hai regalato agli italiani e italine Data: Sun, 20 Sep 2020 14:13:50 +0200 Mittente: Quaccheri cristiani A: lettere@ilmanifesto.it I quaccheri (antimilitaristi nonviolenti) in Italia e gli Hutteriti on line (per il comunismo cristiano) esprimono il proprio dolore per la scomparsa di Rossana, una penna libera […]

Grazie Rossana — Quaccheri e cristiani senza chiesa

Meditazione del 20 settembre: W Porta Pia e la libertà religiosa in Italia

Meditazione del 20 settembre: W Porta Pia e la libertà religiosa in Italia

“Accadono mille cose nella mia vita – almeno per la mia percezione, una persona da fuori non se ne accorgerebbe -, a tal punto che a volte è impossibile renderne conto; mi sfugge molto di quello che vorrei conservare, ma l’essenziale si presenterà comunque ogni volta”
 Etty Hillesum

Non è abbastanza parlare di pace: Bisogna credere in esso. E non basta nemmeno credere in essa. Bisogna lavorare per ottenerla. Eleanora Roosevelt

* 1870 Breccia di Porta Pia che festeggiamo come fece il Manzoni e molti altri * 1984 Giornata internazionale della pace (ONU)

“Dovremmo trovare Dio in ciò che conosciamo, non in ciò che non conosciamo” Dietrich Bonhoeffer

 Preghiera Signore Iddio, to prego: dammi occhi capaci di vedere Gesù Cristo, orecchi che comprendono la sua parola, un cuore che sia toccato dal suo cuore e insegna alla mia mano a mettersi con fiducia nella sua.AmenRomano Guardini

 Le info che provengono dall’estero possono avere imprecisioni come ieri sera: ma non sono un traduttore, solo un teologo e volontario

Buon compleanno, Elizabeth Smith Miller (settembre. 20, 1822 maggio 1911)! Suffragista. Abolizionista. Avvocatess per la riforma del vestito per le donne. Ha sviluppato la gonna a lunghezza del ginocchio indossata sui “pantaloon” che divenne nota come ′′ fioriture ′′ (che prende il nome da Amelia Bloomer che li ha popolarizzati). Seppellito nel cimitero di Peterboro, Peterboro, New York.~ La serie Marginal Mennonite Society Heroes

Meditazione serale su George Fox

24 cose interessanti su George Fox e i Quakers:

1. George Fox nacque il 1624 luglio, Fenny Drayton, Regno Unito, morto: 13 gennaio 1691, Londra, Regno Unito

.2. George Fox aveva 23 anni (1647) quando divenne un ′′ critico disarmante della propria cultura cristiana.” I leader e i consulenti della Chiesa non potevano ′′ riempire ′′ il suo ′′ VOID SPIRITUALE.”

3. Nel santuario, in ′′ alberi vuoti e luoghi solitari ′′ Fox ha ricevuto ′′ Openings.” Credeva che frequentare un’università non fa ministro.

4. ′′ Il popolo, non lo STEPLE, è la chiesa.”-George Fox

5. ′′ Lo ′′ Spirito ′′ che ha ispirato le Scritture; è il loro vero interprete.”-George FoxLa visione di George Fox del

6. contrastava molto con il mondo della violenza politica e dell’ipocrisia ecclesiastica (ministeriale) del suo tempo.

7. Il ′′ conflitto che infuria è un conflitto spirituale ′′ – George Fox

8. Fox ha iniziato a predicare alla fine degli incontri puritani, in grande folla. Man mano che l’opposizione si intensificò, fu ′′ attaccato ′′ più volte, gettato giù dai gradini della chiesa, battuto con i bastoncini e una volta battuto con una Bibbia legata all’ottone. Sono stato imprigionato nel derby e mi sono rifiutato di essere ′′ intimidito.

9. Coraggio e resistenza fisica erano temi centrali nella sua vita.

10l messaggio dell’AMORE si stava diffondendo. Gruppi come il ′′ Patto della Pace,” ′′ Editori della Verità ′′ (veri editori quaccheri), ′′ Bambini della Luce,” ′′ Il Campo del Signore,” alla fine si stabilirono su ′′ Patto degli Amici ′′ che alla fine semplicemente diventati ′′ Amici.”

11. Nel 1652 iniziò il movimento ′′ Quaker Friends ′′ in Inghilterra con George Fox come principale fondatore. Non era solo: Gervase Benson, John Audland, Edward Burrough, Mary Fisher, Ann Austin, Francis Hillgill, William Dewsbury, James Nayle e molti altri sono chiamati ′′ The Lambs ′′ o Fondatori del Quakerismo. Tutti i seguaci della visione e dei predicatori di George Fox dei suoi presidi e tutti contribuiscono ugualmente alle proprie idee ad una potente RIVOLUZIONE politica e teologica che è cresciuta sia in Inghilterra che nelle Colonie New americane, con numeri che raggiungono rapidamente i 100,000 entro il 1660.

12. Il termine ′′ Quaker ′′ è stato in realtà soprannominato dai loro critici per la loro notevole ′′ EXUBERANZA EMOZIONALE!” George Fox veniva spesso descritto come più ′′ FUOCO ′′ di ′′ TACT.” Una volta urlato contro un Giudice inglese: ′′ Dovresti TEMBLE / QUAKE alla parola del Signore!”

13. Un gruppo di quaccheri nel 1660 chiamato ′′ The Valiant Sessanta ′′ dichiarò ufficialmente il Quakerismo come denominazione cristiana.

14. 1662-1664 L ‘ Inghilterra ha applicato una legge chiamata ′′ Il Codice Clarendon.” Mettendo migliaia di Quaker in prigione per ASSEMBLY ILLEGAL e per RIFUTARE ′′ PROVE OATHS.”

15. giugno 1660, Boston. ′′ THE Boston HANGINGS ′′ o ′′ I martiri di Boston ′′ (Quaker chiamato tradizione). I membri inglesi della Società degli Amici, Marmaduke Stephenson, William Robinson e Mary Dyer, e l’amico William Leddra delle Barbados, sono stati TUTTI CONDEMNATI ALLA MORTE ed eseguiti da PUBBLIC HANGING per i loro CREDI RELIGIOSI. Questo sotto la LEGISLATURA DEI MASSACHUSETTI BAY COLONY nel 1659, 1660 e 1661.

16. C ‘ è una statua di Mary Dyer a Boston Common, essendo la prima donna condannata a morte per credenze religiose sul suolo americano. Era nonna e cittadina americana.

17. morti a Boston sono una testimonianza del ′′ Prezzo pagato ′′ per la libertà RELIGIOSA.

18. NO giuramenti, NO Sacramenti, NO Croce, NO Corona. Inizia la rivoluzione.

19. L ‘ impiccagione di Mary Dyer e altri Quakers sulla forca di Boston ha segnato ′′ l’inizio della fine ′′ della teocrazia puritana e dell’indipendenza del New England dalla regola inglese. Nel 1661 re Carlo II proibì esplicitamente al Massachusetts di eseguire chiunque per professare il Quakerismo. George Fox è stato rilasciato dalla prigione.

20. Fox crea un sistema di ′′ MEETINGS ′′ LOCALE e REGIONALI QUAKERS per assicurarsi che ′′ il culto della personalità fosse ′′ RESISTATO.” ′′ Un culto di personalità ′′ sorge quando un REGIME utilizza MASS MEDIA, PROPAGANDA o altri metodi simili come manifestazioni governative per creare un’immagine idealizzata, eroica e a volte adorata di un leader, spesso attraverso lusinghiera e lode indiscutibili.

21. 1669 George Fox sposa una Quaker WIDOW di nome Margaret Fell. Signora. Fell era anche un ATTIVISTA, un MINISTRO PUBBLICO, ed è stato anche IMPRISONATO più volte. Una bella coppia.

22. George Fox morì nel 1691. Era un crostata e si fondò come rivenditore di lana e bestiame. Credeva che la sua ′′ integrità imprenditoriale ′′ gli avesse portato ′′ Successo commerciale.”

3. La verità può vivere nelle carceri ′′ – George Fox

24. Fox parlava spesso dell’′′ autentica esperienza cristiana ′′ che è RICH nel METAFOR BIBBLICO.”

Meditazione


Meditazione del 19-9-2020

Da un ponte per Anna Frank: 
OSH HA- SHANA; TANTISSIMI AUGURI!Tantissimi Auguri di cuore a tutti i nostri amici che festeggiano Rosh Ha – Shana!La festività di Rosh Ha – Shana, o capo d’anno ebraico per l’anno ebraico 5781, (2020-2021) verrà celebrata il 19 e 20 settembre 2020 (1° e 2° giorno), con vigilia il 18 settembre.Auguri, con tutto il cuore.Che possa portare amore, luce e speranza. ALLE ORIGINI DELLA RICORRENZA;Rosh ha-shanah è la festività che celebra il capodanno ebraico. E’ chiamata anche Yom teru’ah, “giorno del suono”, Yom ha-din, “giorno del giudizio” e Yom ha-zikkaron, “giorno del ricordo”.La ricorrenza non è legata ad alcun fatto storico relativo al popolo d’Israele, ma vuol ricordare la creazione del mondo; è, in altre parole, il giorno del “compleanno” della Terra. Una data quindi di importanza universale in quanto, riallacciandosi al giorno in cui furono creati il primo uomo e la prima donna, mette in luce che l’intera umanità, discendente tutta dalla prima coppia, gode di pari diritti e dignità in quanto ogni uomo è figlio di Dio.Nella Torah, non è usato il termine Rosh ha-shanah, bensì quello di Yom teru’ah, “giorno del suono” (dello shofar): nella sinagoga, infatti, il giorno di Rosh ha-shanah lo shofar viene ripetutamente suonato perché, secondo una tradizione, l’ultimo giorno della creazione Dio manifestò la sua gioia e la sua vicinanza all’uomo creato “a immagine divina”, proprio con il suono dello shofar.In questa prospettiva, il giorno di Capodanno e il periodo immediatamente seguente (periodo, in cui, secondo l’ebraismo, Dio giudica ogni singolo individuo a qualunque popolo appartenga) diviene avvenimento che coinvolge i membri dell’intera umanità.Ma è anche un giorno che riguarda personalmente ogni individuo perché ognuno di noi ha una personalità a sé stante, con i propri problemi personali, familiari, di lavoro e di salute: problemi che lo spingono a levare gli occhi verso Dio per chiedergli aiuto e conforto, per trovare in lui la forza di continuare, di migliorare, di scegliere la giusta strada.Il suono dello shofar che echeggia in questo mondo così tecnologicamente avanzato, ma in cui purtroppo l’odio e l’aggressività sono tutt’altro che scomparsi, in cui gli Stati continuano a intraprendere guerre, e ognuno cerca il proprio profitto chiudendosi in piccoli egoismi, ha espressamente lo scopo di richiamare l’attenzione di ognuno di noi su alcune domande fondamentali: “Chi sei? Perché? Che cosa stai facendo della tua vita?”.Per questa ragione il Capodanno ebraico è avvolto da un’atmosfera di santità, di gioia serena, di rinnovamento e di rafforzamento dei legami che uniscono gli uomini a Dio.E’ il giorno in cui l’uomo comincia a fare un esame di coscienza per giudicare se stesso, il proprio comportamento durante l’anno trascorso, gli errori commessi, le tentazioni alle quali non ha resistito. E in base a tale giudizio, prende l’impegno di cambiare, di rafforzare le giuste decisioni, di eliminare gli errori per quanto gli sarà possibile. L’errore è infatti una componente umana; le difficoltà che la vita ci prospetta ogni giorno, ci pongono dinanzi a continue scelte, a inevitabili dubbi, a insistenti tentazioni: la santità perfetta è qualità che solo Dio possiede. Ma l’uomo è perfettibile: ed è questo che si propone ogni ebreo nel solenne giorno in cui ha iniziato un nuovo anno, in cui ogni essere umano può compiere una svolta decisiva ed iniziare un nuovo percorso. Senza eccedere né nell’auto-compassione, né nell’autocondanna che raramente raggiungono risultati positivi, ognuno può imporre a se stesso, con la propria forza di volontà, di uscire dal tunnel oscuro del peccato, nella sicurezza che Dio misericordioso è sempre pronto a tendere una mano agli uomini disposti ad affrontare, animati da nuova speranza e da trepida gioia, il prossimo futuro: perché “le porte del perdono sono sempre aperte” e “dal cielo porgono una mano a chi viene a purificarsi”.Ma, come si diceva, il giorno di Rosh ha-shanah è il giorno in cui anche Dio prende in esame e giudica il comportamento di ogni uomo, le sue opere, i suoi pensieri, i suoi rapporti con il prossimo, il suo pentimento, per decidere del suo destino nell’anno a venire: decisione che assumerà il suo carattere definitivo il giorno di Kippur, sulla base del pentimento dimostrato e dell’impegno assunto durante i giorni penitenziali.Ma non per paura del castigo, bensì per amore verso Dio, verso la sua opera, verso le sue creature, ci si può avvicinare all’ideale propugnato dall’ebraismo sin dalle sue premesse: riportare sulla terra l’era della pace, meritando così il ritorno alla perfetta pace del Gan Eden!Rosh ha-shanah è anche la festa della speranza.

Non si vede mai due volte lo stesso ciliegio, né la stessa luna contro cui si staglia un pino. Ogni memento è l’ultimo perché è unico.

Marguerute Yourcenar*

1943 A Boves in provincia di Cuneo, la violenza nazista si scatena contro la popolazione inerme*

1867 nasce a Londra Arthur Rackham, pittore e illustratore britannico”

Perchè dovremmo esaltarci per i successi o abbatterci per gli insuccessi se in questa vita terrena partecipiamo al dolore con Dio?

Dietrich Bonhoeffer

Preghiera

Signore, tu hai creato il mondo è lo governi.La tua signoria, però, rispetta la libertà delle tue creature e dona loro spazio per esercitare la volontà e prendere le decisioni.Fa’ che io non ti dimentichi e che non abusi della tua magnanimità. AmenRomano Guardini

In questa data nel 1692 (19 settembre), Giles Corey fu giustiziato a morte a Salem, Massachusetts. È stato accusato di essere una strega. Due giorni prima, il 17 Giles fu spogliato nudo e aveva una tavola pesante sul corpo. Poi i grandi massi sono stati posti in cima alla tavola. L ‘ idea era costringerlo a confessare. Invece Giles ha chiamato ′′ Più peso!” Ha sopportato questa tortura per due giorni prima di scadere. Aveva circa 81 anni. Sua moglie, Martha Corey, fu giustiziata per impiccagione tre giorni dopo. È stata anche accusata di stregoneria.~ La serie Marginal Mennonite Society Heroes

Buon compleanno, Mabel Vernon (settembre) 19 settembre 1883 2, 1975)! Quaker. Pacifista. Suffragista. Laureata al Swarthmore College. Mabel è stata un organizzatore chiave del ′′ Silent Sentinels,” una rete di donne che prendevano a turno la Casa Bianca tutti i giorni dal 1917 gennaio al 1919. giugno. Dopo che il presidente Wilson ha annunciato l’ingresso degli Stati Uniti nella prima guerra mondiale, Mabel faceva parte di un gruppo che ha incontrato Wilson. Lei gli disse: ′′ Se il diritto di chi vuole avere voce nel proprio governo è così sacro una causa da costituire il motivo dell’entrare in guerra in sua difesa, non è vero, signor. Presidente, dai immediati aiuti alla misura prima che il Congresso chiedesse autogoverno per le donne di questo paese?” Negli ultimi anni Mabel è stata attiva con la Lega Internazionale femminile per la Peace & Libertà (Wilpf). Viveva a Washington, D. C., con il suo compagno, Consuelo Reyes-Calderon, dal 1951 fino alla sua morte nel 1975. Nata a Wilmington, Delaware. Morta a Washington, D.C. (Foto: Mabel Vernon in marcia verso la Casa Bianca. Il mio cuore è il mio cuore~ La serie Marginal Mennonite Society Heroes

Per ieri:

In questa data nel 1564 (18 settembre), una donna di nome Maeyken Boosers fu bruciata sul rogo a Tournai, Belgio. Era Anabaptista, 24 anni. Lo specchio dei martiri include sette lettere che ha scritto mentre era in prigione. (Cfr. pp. 667-669.)~ La serie di esecuzioni anabaptist della Marginal Mennonite Society

Singapore, sospesa all’ultimo minuto un’impiccagione

Abbiamo preso posizione per il NO al referendum e rispettiamo il silenzio elettorale delle notizie fino a lunedì pomeriggio: sappiamo rispettare anche il voto per l’astensione dato la crisi dei partiti generalizzata e trasformisti. Non cesserà la Meditazione giornaliera. Siamo tenuti ad accogliere anche chi voterà sì… per non creare barriere insormontabili, sebbene diamo ragione alla senatrice Segre quando afferma “Costi e poltrone? Il Parlamento è di più. Ecco perché voto NO”.

Singapore, sospesa all’ultimo minuto un’impiccagione

18.09.2020 – Riccardo Noury

Singapore, sospesa all’ultimo minuto un’impiccagione
(Foto di Pixabay)

Grazie a una decisione giudiziaria dell’ultimo minuto, cui hanno contribuito anche gli appelli di Amnesty International e le proteste delle associazioni locali per i diritti umani, l’impiccagione del cittadino singaporeano Syed Suhail Bin Syed Zin, prevista all’alba del 18 settembre, non ha avuto luogo.

La sospensione temporanea dell’esecuzione consentirà all’Alta corte di esaminare il ricorso degli avvocati di Syed Suhail Bin Syed Zin che chiedono un riesame del caso.

Arrestato nell’agosto 2011 con 38, 84 grammi di eroina in suo possesso, Syed era stato condannato a morte nel gennaio 2016 ai sensi della Legge sulle droghe, che prevede la pena capitale per chi sia trovato in possesso di oltre 15 grammi di eroina, circostanza equivalente al reato di traffico di stupefacenti.

Singapore è uno dei quattro Stati al mondo che eseguono condanne a morte per reati di droga.

Meditazione 1 parte

News in inglese: https://ecumenics.wordpress.com/2020/09/17/pentagon-papers-leaker-daniel-ellsberg-testifies-in-assanges-defense-says-wikileaks-exposed-war-crimes-in-public-interest/

Meditazione

” Mio Dio, prendimi per mano, ti seguirò da brava, non farò troppa resistenza. Non mi sottrarrò a nessuna delle cose che mi verranno addosso in questa vita, cercherò di accettare tutto, e nel modo migliore . Ma concedimi di tanto in tanto un breve momento di pace. Non penserò più, nella mia ingenuità, che un simile momento debba durare in eterno, saprò anche accettare l’irrequietezza e la lotta. Il calore e la sicurezza mi piacciono, ma non mi ribellerò se mi toccherà stare al freddo purché tu mi tenga per mano” Etty Hyllesum


Esiste una sola via che piace a Dio e agli uomini: non negare le colpe, ma riconoscerle. Dietrich Bonhoeffer

– Giornata ONU per il rafforzamento degli ideali di pace fra tutti i popoli. * 1982 muore a Silver Spring (USA) Katherine Anne Porter, scrittrice

“Non soltanto l’angoscia è contagiosa, ma anche la quiete e la gioia con cui prendiamo le cose che di volta in volta ci vengono imposte”

Dietrich Bonhoefffer

Per la prima volta in vita mia mi sono dovuto rivolgere al mio medico curante, che è eletta nel raggruppamento contro il centro sinistra, per indicare il disagio che ho ogni anno per mancata programmazione dello spurgo del pozzetto esterno del condominio: un anno capita l’allagamento del piano terra, in questi giorni l’allagamento del lavello della personale cucina, un hanno mi cade il soffitto della cantina e così via… Non pensiamo mai che l’opposizione non serva in democrazia e non idolatriamo i partiti. Accettiamo il responso elettorale deciso dalla maggioranza degli italiani, che è totalemente scollato dalle Istituzioni da tempo. Due anni fa mi iscrivevo al collocamento Mirato di Milano, oggi è quello di Varese che informalmente mi aiuta nelle politiche attive per il reinserimento del lavoro. Niente Navigator… ovviamente.

Preghiera

Signore di tutta la terra, a te levo il mio canto.Tutto fiorisce intorno a me, la terra è benedetta e piena di gioia.A te canto!Oh, come risplende la rugiada e gioiscono gli uccelli variopinti:il canto del loro cinguettio si diffonde ovunque!Tutto cantino per lodarti, o Dio, creatore di tutte le coseAmen

Antico inno messicano

Elezioni presidenziali USA 2020: I tanti ostacoli per gli elettori indigeni

16.09.2020 – Associazione per i Popoli Minacciati

Elezioni presidenziali USA 2020: I tanti ostacoli per gli elettori indigeni
Nella riserva di Pine Ridge il 65% della popolazione è rifornito da pozzi privati (Foto di Christina Voormann)

Per quanto riguarda le imminenti elezioni presidenziali negli Stati Uniti del 3 novembre 2020, l’Associazione per i popoli minacciati (APM) critica gli enormi ostacoli che ancora oggi affliggono gli elettori indigeni nel Paese. Senza riforme rapide, molti dei quasi cinque milioni di nativi americani e dei nativi dell’Alaska che hanno diritto al voto non potranno partecipare alle elezioni. Riuscire a votare a volte diventa impossibile anche a causa di un banale indirizzo postale mancante. Senza un indirizzo postale, non si ottiene un documento d’identità ufficiale e quindi non si può essere registrati per il voto. Le riserve in cui vivono molti indigeni spesso non sono organizzate per avere strade asfaltate con relativi indirizzi. La posta, se e quando viene consegnata, arriva sulla base di indicazioni generiche.

Chi vuole votare negli USA deve essere prima iscritto in un registro elettorale e per questo deve dimostrare la propria identità. I documenti di identità dei consigli tribali non vengono accettati. Nel dicembre 2019, la legge sul diritto di voto dei Nativi americani è stata presentata al Congresso, una legge che intendeva porre rimedio proprio a questo problema. A questo punto la legge dovrebbe essere approvata molto rapidamente, in modo che tutti gli interessati possano ancora registrarsi e ricevere i documenti elettorali prima delle elezioni di novembre.

Ma anche quando la registrazione ha successo, molti problemi restano: “quasi il 27% dei Nativi vive in povertà. Molti di loro preferiscono impiegare il loro tempo a lavorare piuttosto che fare un viaggio di ore per raggiungere il seggio elettorale più vicino. Il voto per lettera è comunque complicato negli Stati Uniti, e quasi impossibile a causa della scarsa presenza di uffici postali. Inoltre, ci sono barriere linguistiche, mancanza di informazioni e una sfiducia di fondo di molti indigeni nei confronti delle istituzioni statali.

Si stima che dei 250 milioni di persone che hanno diritto di voto negli USA, circa 50 milioni non sono registrate. La maggior parte di loro sono indigeni, poveri e giovani, oltre che elettori di origine afroamericana, latinoamericana e dell’area pacifico-asiatica.

Meditazione

Meditazione del 17 set 2020

“.. altre volte mi sento come se dentro fossi di granito, un pezzo di roccia battuto senza posa da forti correnti – una roccia di granito che diventa sempre più scavata, e in cui contorni e forme s’intagliano col passar del tempo. Forse verrà un giorno in cui quelle forme saranno belle e pronte, ben nette nei loro contorni, e allora mi toccherà semplicemente registrarle così come le ho trovate in me stessa” Etty Hillesum

Se uno soffre, gli altri per questo non sentono male, anche se l’amore è grande. E questo provoca la solitudine della vita Dino Buzzati

* 1978 Accordi di pace di Camp David tra Israele e Egitto * Ildegarde, badessa di Brigen, mistica * Memoriadi Dag Hammarskyold, testimone *1867 nasce a Iyo Onsen il poeta giapponese Shiki Masaoka

“Bisogna trovare e amare Dio proprio in ciò che ci dà.” Dietrich Bonhoeffer

Preghiera

O Signore , che come padre ci ami , come madre hai cura di noi, che come fratello sei venuto a condividere la nostra vita, noi confessiamo davanti a te la nostra incapacità di vivere come tuoi figli, fratelli e sorelle uniti nel tuo amore. Abbiamo sete do te in questa terra arida.Amen John Vernon Taylor

In memoria

In questa data nel 1573 (17 settembre), una donna morì dopo aver partorito in carcere ad Haarlem, Paesi Bassi. Si chiamava Maritgen Willem van Damsdochter. Era un anabaptista. Potrebbe aver ritrattato prima della sua morte.~ La serie di esecuzioni anabaptist della Marginal Mennonite Society

In questa data nel 1995 (17 settembre) morì Helen Knothe Nearing. (Nata il 23 febbraio 1904.) Pacifista. Gandhian Teosofista. Vegetariana. Avvocatessa per una vita semplice. Avvocatessa della giustizia sociale ed economica. Resistente delle tasse di guerra. Helen ha detto che non ha mai preso un’aspirina o usato una carta di credito. Lei e suo marito Scott Nearing hanno co-scritto molti libri su stili di vita alternativi e autosufficienza, tra cui il classico ′′ Living the Good Life: How to Live Sanely & Semplicemente in a Troubled World ′′ (1954). Nata a Ridgewood, New Jersey … Morta a Harborside, Maine. Cremata.~ La serie Marginal Mennonite Society Heroes

Buon compleanno Marii Hasegawa (settembre. 17, 1918 luglio 2012)! Attivista per la pace. Membro dello staff di lunga data della Lega Internazionale femminile per la Peace & Libertà (WILPF), compreso il servizio come presidente durante la guerra del Vietnam. Nata a Hiroshima, Giappone. Morta a South Hadley, Massachusetts.~ La serie Marginal Mennonite Society Heroes

′ Fu a causa di una paura di guerra nucleare che nel 1984 mi sono unito al Greenham Common Women’s Peace Camp per protestare contro la seduta dei missili da crociera americani in una base dell’Aeronautica americana a Newbury, Inghilterra – non lontano da dove avevo una volta vissuto.′′ Le origini del campo di pace risalgono al 1981, quando un gruppo chiamato Women for Life on Earth marciò dal Galles alla base militare, dove si incatenarono fino alla recinzione e si accamparono permanentemente. Nei prossimi anni decine di migliaia di donne si sono unite a loro per partecipare a questo movimento di pace femminile di massa che ha spazzato il Regno Unito. Abbiamo allestito campi a diversi ingressi alla base, intorno al recinto perimetrico di nove miglia, chiamando questi cancelli come i colori dell’arcobaleno.′′ Siamo entrati regolarmente nella base per spruzzare aerei da guerra e sdraiarci davanti ai mezzi militari, impedendo loro di entrare o uscire dalla base. Fin dall’inizio, le donne hanno attirato molta attenzione sui media. Non dimenticherò mai l’immagine iconica delle donne che ballano sui silos che ospitano i missili da crociera il Capodanno prima di trasferirmi lì.”

Per diverso fuso orario con gli USA

In questa data nel 1877 (16 settembre) morì Levi Coffin. (Nato il 28 ottobre 1798.) Quaker. Pacifista. Abolizionista. La casa che ha condiviso con sua moglie, Caterina, a Fountain City, in Indiana, era conosciuta come ′′ Grand Central Station of the Underground Railroad.” Si stima che le Coffin abbiano aiutato 3,000 schiavi a fuggire dal sud. L ‘ autobiografia di Levi, ′′ Reminiscences of Levi Coffin,” è stata pubblicata nel 1876. Il libro (ancora in stampa) è considerato uno dei migliori resoconti della ferrovia sotterranea. Nato nella Contea di Guilford, North Carolina. Morto ad Avondale, Ohio. Seppellito nel cimitero di Spring Grove, Cincinnati, Ohio.~ La serie Marginal Mennonite Society Heroes cimiteri