Il pentimento reale non è stato abolito da Gesù

′′ Ogni volta che sento i bianchi americani dire ′′ la mia famiglia non ha nulla a che fare con la schiavitù, quindi perché dovrei chiedere scusa ′′ penso a Willy Brandt.′′ Willy Brandt è stato il cancelliere della Germania dal 1969 al 1974. Nel 1970, ha fatto una visita storica in Polonia. Brandt arrivò sul luogo del ghetto di Varsavia, una prigione a muro aperto dove i nazisti costrinsero gli ebrei a vivere prima di ′′ liquidarla ′′ nel 1943. Brandt arriverò a riconoscere la colpevolezza della Germania nell’omicidio di 3 milioni di ebrei polacchi – Il 90 % della popolazione ebraica del paese e quasi la metà dei 6 milioni di ebrei uccisi e bruciati in cenere dai nazisti.′′ Brandt era lì per deporre una corona. Ma avvicinandosi al monumento, cadde in ginocchio nell’angoscia. È stato un atto di profonda umiltà e coraggio. All’epoca, c’erano tedeschi più vecchi che lo odiavano. Chi l’ha visto come segno di debolezza. Il gesto di Brandt non poteva riportare in vita 6 milioni di ebrei assassinati o milioni di civili europei. Ma è stato l’inizio della vera resa dei conti della Germania con il passato.′′ È importante aggiungere che Willy Brandt è fuggito dalla Germania nazista da giovane ed è sopravvissuto alla guerra nascondendosi come un dissidente. Era un uomo segnato dai nazisti che spesso scappano cattura e morte. Quindi se qualcuno avesse una scusa per dire ′′ non sono responsabile di quello che ha fatto il mio paese era lui. Ma Brandt capì che faceva parte di una società che commetteva assassini di massa su scala inimmaginabile. E lui ha dovuto agire.”

Potrebbe essere un'immagine raffigurante 3 persone

Brandt si è inginocchiato a Varsavia qualche anno prima che nascessi. Ma da discendente delle vittime, ricordo di aver appreso cosa faceva, anche da bambino. Non avrebbe cancellato il passato… ma è stato un inizio di riconciliazione e di costruzione di una società più giustaDa ragazzo all’inizio dei 1980, ricordo che i miei genitori avevano amici sui 40 anni (oggi vicino alla mia età) che avevano numeri tatuati sulle braccia. Sopravvissuti all’olocausto. Erano giovani e vibranti. Me lo ricordo. E a quel tempo, il loro trauma era stato riconosciuto da gran parte del mondo. Non ha cambiato il loro dolore e gli incubi delle loro esperienze vissute ma anche sapeva che la loro sofferenza era stata riconosciuta. Questo è importante.La Germania è un paese imperfetto. Lo so, lo so. Ho vissuto lì. Ma il tedesco medio conosce e comprende i dettagli e l’eredità dell’omicidio di massa e delle persecuzioni che hanno commesso. Gli scolari tedeschi visitano i resti dei campi di morte. Ci sono monumenti agli ebrei assassinati d’Europa in tutto il paese. Ci sono giornate nazionali di lutto. Saresti duramente premuto per trovare un monumento pubblico a qualsiasi nazista. Infatti non lo farete perché a loro non è permesso.Ora immaginate negli Stati Uniti, abbiamo monumenti a uomini che hanno combattuto una guerra per preservare la terrorizzazione istituzionalizzata e la schiavitù degli afroamericani. Ogni giorno milioni di afroamericani nelle città degli Stati Uniti passano quelle statue. Non è solo un ricordo della loro oppressione. Ma un ricordo del fallimento del loro paese nel fare i conti con il passato.In Germania ci sono ancora razzisti e antisemiti. Che esiste in tutto il mondo. Nessuna società è immune. Ma esprimere opinioni filo-naziste o negare la crudeltà del loro passato nazista è culturalmente inaccettabile-e in alcuni casi, illegale. Significa che, come regola generale, la società tedesca è stata in grado di trasformarsi in una società più sana e giusta.Ad ogni tedesco piace? No, no, no. Ci sono molti che si indignano amaramente per il fatto che le loro istituzioni nazionali commemorano gli ebrei assassinati d’Europa. Ma sono una distinta minoranza di persone la cui voce è condannata e sventata. Perché la Germania sa che l’odio-in fin dei conti-si sta corrodendo. Fa male alla Germania.La maggior parte degli scolari negli Stati Uniti non apprende ancora che le ′′ piantagioni ′′ erano campi di concentramento dove avveniva il terrore, lo stupro, l’assalto e la brutale separazione familiare. Non vengono a conoscenza delle generazioni di famiglie distrutte allo schiocco di un dito. O l’immensa ricchezza che è stata creata e trasmessa (ancora oggi) da persone che hanno beneficiato del libero lavoro degli umani schiavi. E che per oltre 100 anni dopo la guerra civile, gli afroamericani continuarono ad essere terrorizzati dagli apparati statali.Credo che se più bianchi americani capissero questi e tanti altri orrori dell’esperienza nera in America – e ci impegnassimo davvero a fare una resa dei conti – con risarcimenti reali e simbolici – il nostro paese diventerebbe più forte, più giusto, più sano e più orgoglioso.

Guy Ruz

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...