George Whitehead (1636-1723) e la nostra lettera ad ANED

George Whitehead (1636-1723):′′ Mentre camminavo da solo, una preoccupazione molto pesante e tenera è caduta sul mio spirito nei confronti dei nostri amici che erano in prigione; ce ne sono stati più di 400 in Inghilterra e Galles, molti dei quali erano stati in prigione da molto tempo. Erano in prigione per incontro, per non essersi conformati, per non aver giurato fedeltà, per non aver pagato le decime; alcuni erano in carcere da 10 o 11 anni.Mi sono commosso a scrivere al re, chiedendo che queste persone fossero liberate. L ‘ ho condiviso con il mio amico Thomas Moore – conosceva persone che conoscevano il Re, e così le mie parole sono state date al Re.Qualche giorno dopo, sia Thomas Moore che io e Thomas Moore ci hanno detto di poter parlare con il Re. Ho incontrato il re e il suo consiglio. Ho spiegato loro perché i quaccheri non prestano giuramento di fedeltà a nessuno, e l’ho pregato di liberare i quaccheri che erano in prigione.Dopo che mi ha sentito, il Re ha detto: li condonerò. Il re ha scritto a tutti i responsabili del governo e delle carceri e ha detto di lasciare liberi tutti i quaccheri e di restituire loro i loro soldi e terra.Dopo questo, altri gruppi religiosi che avevano le persone in prigione hanno chiesto a George Whitehead di aiutarli a far rilasciare i loro amici dalla prigione George li ha aiutati anche lui. Queste lettere del Re dovevano essere consegnate, e ci voleva molto tempo.”

Abbiamo scritto all’ANED mostrando profondo interesse alle loro attività e disponibili a sinergie con altri loro iscritti e simpatizzanti nella provincia di Varese, dove non esiste nessuna sede fisica ma solo a Milano: riportiamo la lettera.

——– Messaggio Inoltrato ——–

Oggetto:Interessato fortemente ad ANED
Data:Wed, 23 Dec 2020 18:00:40 +0100
Mittente:Quaccheri cristiani <quaccheri@libero.it>
A:aned.milano@gmail.com

Come animatore nazionale dei quaccheri cristiani,

sono molto interessato alle vostre attività, anche se a distanza: sono di Olgiate Olona (VA) e non guido ma sono da vent’anni volontario blogger sia in Italiano che inglese. In precedenza mi sono occupato oltre alle tematiche della Nonviolenza (siamo unico gruppo religioso laico ad essere stati nel 1947 Premioi nobel per la Pace) anche della Resistenza locale ed ho digitalizzato manualmente su un blog per mesi  le interviste dei protagonisti dell’epoca, ormai purtroppo tutti deceduti. Rimangono le loro testimonianze singole: immaginavo nel 2016 che sarebbe cessata la loro vita terrena e gli studenti ma anche gli adulti hanno diritto alla conoscenza della loro Storia. Senza mediazioni ma con le loro parole veraci raccolte da uno storico locale, molto accreditato.

Da ottobre stiamo pregando on line quotidianoamente per la scarcerazione del giovane copto Patrick Zaki, che ha visto recentemente la posizione ANPI esplicitarsi sui media. Non è facile rompere il silenzio nel monodibattito sulla Pandemia in corso. Ma siamo determinati a raggiungere l’obiettivo.

Se avete contatti nel varesotto ben lieto di mettermi in contatto telefonicamente per formare sinergie. Il sito storico (ma anche di attualità) di cui ho fatto cenno è http://www.quaccherimedioolona.it. I protagonisti della restistenza sono individuabili anche per Cognome oltre alla individuazioni delle diverse fasi storiche. Ne abbiamo molti altri.

Ci siamo occupati anche di tre lager di cui parlavano i testimoni e molto altro ancora.

Sul sito sito noterete che ogni giorno ricordiamo le vittime dell’odio religioso nel passato ed anche questo fa parte integrale della meditazione giornaliera “Meeting Minutes”. Abbiamo aggiunto Seneca, un cristiano prima di Cristo che come noi non era battezzato. Volentieri diamo spazio alla pagina Facebook di “un ponte per Anna Frank” o  ai diari di Etty Hillesum.  Questo è i mio contributo come invalido 100% che non si arresta di fronte alla distretta della vita.

In attesa di leggervi,  a presto

Maurizio dott. Benazzi

Via Luigi Tovo 3

21057 Olgiate Olona Va

Cell 3921943729

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...