Le giovanissime promesse del tennis italiano

La recente vittoria di Lorenzo Sonego contro Djokovic a Vienna al torneo ATP 500 col punteggio 6.2, 6.1, lo fa volare in semifinale. Solo qui la sconfitta con Rublev. Ma le prospettive delle generazioni dei nuovi Sinner ci fanno ben sperare C’è di più: anche il settore femminile mostra segni di fermento.

Fra gli atleti segnaliamo Lorenzo Musetti che ha vinto un anno fa lo slam a livello junior, agli Australian Open. Poi come non sottolineare Giulio Zeppieri che ha dominato semifinale al Challenger di Parma, il tutto dopo aver raggiunto la semifinale agli Australian Open, in cui solo il suo connazionale lo ha battuto.

Un altro che ha fatto molto parlare di sé è Luca Nardi (classe 2003) che nel torneo 2018 IFT da 15.000 dollari di sassuolo, ha prevalso nel circuito maggiore come più giovane giocatore tra l’altro. L’anno prima aveva vinto in Francia il torneo di Tarbes “Le petit As”. Qualche problema di schiena nel 2019 ma ora ci aspettiamo di vederlo comparire in qualche tabellone di Futures, oltre a giocare negli under 18.

Ma come ho anticipato c’è il fenomeno femminile di Elisabetta Cocciaretto, 19 anni, che ha iniziato in sordina. Forse a causa anche delle prove di maturità. Prima nelle qualificazioni superate al WTA di Palermo, tre tornei IFT vinti, altre due finali e semifinali. Morale della favola: passa dal 780 posto al numero 178 WTA e toccando anche la posizione 167. Stiamo parlando della pool italiana, ma non dobbiamo dimenticare tanti altri nomi sia maschile e femminili che hanno mostrato di voler essere competitivi.

Ricordiamo col suo gioco vario e fantasioso Stefano Travaglia, ma anche Paolo Lorenzi, e in campo femminile Lisa Pigato di soli 16 anni, che ha vinto a settembre in Tunisia e in Grecia. Per la sua età ci sarà un altro anno di alternanza fra tornei junior e IFT

In Breve:

Il Forlì potrà continuare a svolgere regolarmente gli allenamenti in quanto negativo il test rapido per tutto lo staff, salvo i 2 che erano già in isolamento domiciliare e che sono risultati poi positivi.

Soddisfazione per il bottino di medaglie in Portogallo nella 3 giorni conclusasi ieri nonostante il numero di partecipanti contenuto a causa del virus. Abbiamo brillato con l’oro nella 30 km e marcia M70 ed M60. Per le categorie femminili abbiamo vinto nei 20 km di marcia e nella mezza maratona.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...