La vita difficile di tutti i giorni – GIOVANNI GALBERSANINI

La vita difficile di tutti i giorni

GIOVANNI GALBERSANINI
“Quando ero al Pignone nascosto, i tedeschi un giorno hanno puntato la pistola alla mia nonna che veniva su a portarmi da mangiare.
Lei da Prospiano veniva su al Pognone; lì c’era anche il mio cugino Nino Ciceri.
Mia nonna mi portava su un po’ di patate, perchè mio nonno aveva la campagna, un po’ di farina, un po’ di riso… quello che poteva “fregare” al marito”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...